Apparecchi di sollevamento materiali Harken

Sommario

Che cos’è un winch a fune di Harken?

Un winch è dispositivo che fa parte degli apparecchi di sollevamento materiali. Si tratta di un verricello meccanico per sollevare o tirare carichi pesanti e che permette, attraverso degli opportuni ingranaggi, di ridurre la forza necessaria per movimentare tali carichi.
La derivazione è nautica. Infatti, Harken è il leader mondiale incontrastato nella produzione di winch per tutte le imbarcazioni più prestigiose al mondo. Gli winch di Harken e tutto il materiale di coperta destinato alla movimentazione delle funi (“cime” per i nostri amici velisti) equipaggiano tutte le imbarcazioni presenti nelle più importanti competizioni velistiche.
Da questo deriva la sua esperienza e affidabilità nella produzione di winch per la movimentazione di cose e persone.

Tra l’altro, tutti questi winch sono prodotti in Italia a Limido Comasco (CO), sede di Harken Italia.

Sul sito di Harken Safety potete trovare tutti i dispositivi per il lavoro in fune ed il soccorso tecnico.

Torniamo agli winch.

Le parti principali che compongono un winch Harken sono:

  1. Tamburo: Il tamburo è il componente centrale del winch ed è su di esso che viene avvolta la corda;
  2. Motore o manovella: Il motore fornisce la potenza necessaria per far girare il tamburo. Può essere elettrico, a motore scoppio o manuale a seconda delle esigenze dell’applicazione.
  3. Freno: Il sistema di frenatura, dove esiste, controlla la velocità di abbassamento del carico. Garantisce la sicurezza e la precisione durante le operazioni con i mezzi di sollevamento;
  4. Self Tailing: gli winch sono dotati di un meccanismo self tailing che semplifica il processo di avvolgimento del cavo o della corda sul tamburo. Questo sistema trattiene automaticamente il carico senza richiedere l’uso di un operatore che trattenga la fune.
esempio di stailing su apparecchio di sollevamento winch di harken

Normativa sugli apparecchi di sollevamento

Gli apparecchi di sollevamento di materiali devono rispondere alla Direttiva 2006/42/CE, meglio conosciuta come “Direttiva Macchine”. In vigore in Italia dal 2010, è una direttiva di prodotto che disciplina la fabbricazione e l’immissione sul mercato delle macchine, così come definite all’Art. 1.1. della Direttiva stessa.
All’interno della Direttiva Macchine troviamo la norma tecnica EN 13157:2009 che riguarda gli apparecchi di sollevamento azionati a mano.

Alcuni punti fondamentali della norma EN 13157:2009 sono:

  • Art 5.5.2: I verricelli a mano devono avere un sistema di frenatura automatica durante l’operazione di sollevamento e abbassamento del carico.

5.5.2 Braking
Hand drum winches shall have an automatic braking function during the lifting and lowering operation. The braking function shall be automatic when the operating force ceases, whether the motion is lifting or lowering. The braking device shall allow a regular descent under operator control whatever the position of the load. The brakes shall not contain asbestos.

  • Art 5.5.15: Se esiste il sistema di frenatura questo deve essere rimovibile solo con l’utilizzo di attrezzi.

5.5.15 Safety devices
If there is a braking system it shall only be able to be removed, modified, replaced, interfered or neutralised by the use of tools.

  • Art 5.5.11: La fune utilizzata deve avere un fattore di sicurezza 1:7. Ovvero, se devo sollevare 100 kg utilizzerò una fune con portata di almeno 700 Kg e se devo sollevare 500 Kg utilizzerò una fune con portata di 3.500 Kg.

5.5.11 Fibre rope and webbing
The coefficient of utilisation for loadbearing fibre ropes and webbing shall be at least 7.

Il 29/06/2023 è stato pubblicato sulla Gazzetta Ufficiale Europea il nuovo Regolamento Macchine UE 2023/1230 che, a partire dal 20 gennaio 2027, sostituirà la Direttiva macchine.

Per un approfondimento sul nuovo Regolamento Macchine vi consiglio di leggere il libro Regolamento Macchine 2023/1230 dove vengono confrontate la direttiva 2006/42/CE e la direttiva 98/37/CE. Il libro è scritto da Claudio Delaini, professionista molto esperto e preparato in tutto ciò che riguarda il mondo della certificazione dei macchinari.
Inoltre, ricordiamo che per utilizzare gli apparecchi di sollevamento dei carichi è molto importante fare formazione e addestramento ai propri dipendenti.

La gamma di apparecchi di sollevamento winch di Harken

La gamma di apparecchi di sollevamento materiali di Harken è molto ampia. Uno dei settori dove sono più utilizzati è quello dell’arborismo. Infatti, per questo settore vengono prodotti winch con dimensioni particolari che sono poi forniti ai costruttori di macchine complesse per l’abbattimento, come componenti del loro sistema.

Per questo particolare settore vi invito a vedere questo video:

Oltre alle macchine per l’abbattimento alberi, gli winch di Harken possono essere forniti a clienti che li inseriscono nei loro macchinari per il sollevamento o lo spostamento di carichi: gruette per sollevamento natanti, gruette per spostamento vetrate, ecc.

Foto di gru in carbonio per il sollevamento di materiali

Oltre ai dispositivi forniti ad altri costruttori, Harken propone una gamma di winch già pronti per essere utilizzati per la movimentazione dei carichi:

  • Traction winch 200;
  • Traction winch 500;
  • Top Crank;
  • Lokhead Power Haulers.

 

Gli apparecchi di sollevamento materiali Traction Winch 200 e 500 non sono certificati secondo la Direttiva Macchine, perché non hanno un sistema di blocco della fune. Per questo motivo sono formalmente destinati allo spostamento di materiale a terra o che risulti già sospeso su un altro elemento. Pertanto, possiamo utilizzarli per trascinare pesi a terra, tirare fasci di cavi nelle condutture, spostare oggetti lungo una teleferica o deviare carichi da una verticale sulla quale sono già appesi ad un’altra fune. Chiaramente, è facoltà dell’operatore utilizzarli come meglio crede e assumersene le responsabilità.
Gli apparecchi di sollevamento materiali Top Crank e il Lokhead power Hauler sono certificati secondo la Direttiva Macchine. Con il Top Crank possiamo sollevare solo cose, mentre con il Power Hauler possiamo sollevare anche persone: è utilizzato infatti anche nelle operazioni di soccorso in ambiente impervio.

I carichi massimi di lavoro sono considerati con un rapporto di sicurezza di 1:5.

Pertanto, dove indichiamo un carico di lavoro (MWL Max Working Load) di 500 kg significa che il dispositivo è stato testato ed ha superato un carico di rottura di almeno 2.500 Kg.

Il Traction Winch e il Top Crank posso essere utilizzati anche con un avvitatore.

Per questo esiste un apposito adattatore:

accessorio drill adapter per usare il winch di harken con un avvitatore

Non si devono assolutamente utilizzare dispositivi con battente, perché rovinerebbero i meccanismi interni. Nel caso di utilizzo con avvitatore, la velocita massima di rotazione dovrà essere di 60 giri/minuto.
Personalmente utilizzo un avvitatore angolare da 105 Nm. Con il Top Crank riesco tranquillamente a sollevare un carico da 500 kg senza problemi.

Traction Winch 200

Il primo degli apparecchi di sollevamento carichi della gamma Winch di Harken è il Traction Winch 200. E’ un verricello portatile e leggero, montato su una robusta piastra multi-ancoraggio da 20 cm di diametro.

apparecchio di sollevamento traction winch 200 di harken
apparecchio di sollevamento traction winch 200 di harken

Le dimensioni sono molto compatte e il peso è di soli 4 Kg. Si può facilmente attaccare ad un imbraco e portarselo in quota.

Winch traction 200 attaccato ad un imbrago

Per il Traction Winch 200 il massimo carico di lavoro è di 200 Kg.

Può ospitare funi da 6 a 12 mm ed ha un solo rapporto di forza 1:20: significa che per spostare un carico di 200 kg devo applicare una forza di 10 kn (circa 10 kg).
Il rapporto di riduzione dei giri è di 1:2,76. Ovvero bisogna fare due giri e mezzo della manovella per far compiere un giro completo al tamburo.
Nella parte posteriore ha due distanziali che garantiscono un’aderenza eccellente alla superficie di ancoraggio ed evitano lo schiacciamento e sfregamento della cinghia di fissaggio.

piastre di fissaggio per apparecchio di sollevamento traction winch 200 di harken

Traction Winch 200 è dotato di manovella ergonomica B10ASG che può essere usata con due mani.

accessorio maniglia a due mani per apparecchio di sollevamento traction winch 200 di harken

Traction Winch 500

Il secondo degli apparecchi di sollevamento carichi della gamma Winch di Harken è Traction 500. È uno dei modelli più venduti della gamma ed è montato su una piastra quadrata in alluminio di 29 cm di lato. Il peso è di 7 Kg.

apparecchio di sollevamento traction winch 500 di harken

E’ previsto per un carico massimo di 500 kg, con due rapporti di forza 1:13,5 e 1:40. Significa che per spostare una massa di 200 kg devo applicare una forza di soli 5 Kn (circa 5 Kg).

I corrispondenti rapporti di riduzione dei giri sono di 1:2,13 e 1:6,28.

Nel primo caso per far compiere un giro completo al tamburo devo fare due giri di manovella mentre nel secondo caso devo fare sei giri. Infine, può ospitare funi da 8 a 12 mm.
I numerosi alloggiamenti della piastra permettono di fissarlo con delle fasce a cricchetto, con dei bulloni o lasciarlo brandeggiante collegato ad un ancoraggio.

piastra di fissaggio per apparecchio di sollevamento traction winch 500 di harken

Naturalmente può essere orientato in qualunque direzione: con la piastra a terra, in verticale, a faccia in giù, ecc.

apparecchio di sollevamento traction winch 500 di harken con manovella

Top Crank

Presentato ufficialmente ad A+A 2023, il winch Top Crank è un apparecchio di sollevamento materiali dotato di un sistema di ritenzione e rilascio del carico. Si tratta dello stesso sistema già utilizzato da molti anni nel Lokhead, il famoso Winch da soccorso di Harken.

apparecchio di sollevamento top crank di harken

La piastra di alluminio è la stessa del Traction 500. Anche i rapporti di forza e di riduzione dei giri sono gli stessi. Invece, come diametro delle funi dobbiamo considerare da 9 a 12,7 mm.

Il dispositivo di ritenzione della fune permette a questo dispositivo di rispondere alla Direttiva Macchine e di essere certificato secondo la EN13157.

Con questo dispositivo possiamo pertanto sollevare e abbassare delle cose (non delle persone).
La fune viene inserita nel self tailing e bloccata dalla campana superiore.

esempio di self tailing per top crank di harken

In questo modo è impossibile che la fune possa fuoriuscire da sola senza una precisa sequenza di movimenti manuali intenzionali.

Per rilasciare il carico senza togliere la fune, è sufficiente agire manualmente sulla campana.

Infatti, girando il pomolo si apriranno le guance del self tailing permettendo così una discesa controllata del carico tramite l’altra mano che regolerà la velocità di discesa trattenendo la fune. Naturalmente, agendo sulla parte di fune libera, non quella tra carico e winch!!

Come anticipato nell’introduzione, anche questo dispositivo si può utilizzare con un avvitatore per diminuire la fatica dell’operatore in presenza di lunghi tratti di fune.

Il Top Crank è particolarmente apprezzato nell’arborismo, dove può egregiamente sostituire le grosse macchine da abbattimento quando ci si trova a effettuare delle lavorazioni su carichi relativamente leggeri.
In merito a questa attività, Harken organizza appositi corsi di approfondimento sull’abbattimento controllato tramite winch.

abbattimento controllato di un albero con apparecchio di sollevamento top crank di harken

In questo video di Fabrizio Fodera vediamo uno spostamento di un grosso tronco mediante Top Crank con paranco:

Lokhead Power Hauler

Eccoci arrivati agli ultimi due apparecchi di sollevamento carichi della gamma Winch di Harken. Infatti, il Lokhead Power Haulers sono due winch controllati a motore: uno con motore a batteria e l’altro con motore a scoppio. Sono entrambi certificati secondo la Direttiva Macchine per il sollevamento di cose e persone. Entrambi possono ospitare funi da 10 a 12,7 mm.
Il Power Hauler a batteria pesa 21 kg ed ha una velocità di recupero di 13,5 mt/min con un carico di 120 kg.
La batteria di 54 V, 9Ah, è al litio mentre l’autonomia è di 550 mt di recupero sempre con un carico di 120 kg e con batteria nuova.
Si utilizza principalmente all’interno di edifici o dove il rumore di un motore a scoppio potrebbe infastidire. Utilizzato spesso anche ad altitudini elevate dove il motore a scoppio potrebbe non funzionare bene.

Il Power Hauler a gas pesa 14,5 kg è ha una portata di 273 Kg.

Utilizza un motore a scoppio Honda 4 tempi da 36 cm3 alimentato a benzina. La massima velocità di recupero è di 15 mt/min con un carico di 120 kg.
Sono utilizzati in quelle situazioni dove le operazioni di recupero sono prolungate e non ci sono problemi di trasporto. Sono in dotazione anche al Soccorso Alpino per il recupero di persone infortunate.
Qui un video di utilizzo per il sollevamento di materiale sui tralicci:

Manutenzione e controlli per gli apparecchi di sollevamento

Come in tutti i dispositivi meccanici anche per i dispositivi di sollevamento materiali la manutenzione è molto importante. Oltre alle verifiche periodiche apparecchi di sollevamento bisogna sempre effettuare un controllo pre e post uso, per verificare la funzionalità e che non esistano danni alla struttura.

Per gli winch a gestione manuale Harken prevede un controllo ispettivo da parte di persona autorizzata ogni anno, e ogni tre anni una revisione totale in azienda o presso un centro autorizzato.

Anche se il winch fosse utilizzato pochissimo, comunque dopo qualche anno ci sarebbe un decadimento dei lubrificanti e di altri componenti, e pertanto è necessaria una revisione. Durante la revisione il dispositivo viene completamente smontato, controllato e alcune parti vengono sempre sostituite.

Per informazioni tecniche o commerciali sugli apparecchi di sollevamento Contattami

Lascia un commento

Subscribe
Notificami
guest

2 Commenti
Oldest
Newest Most Voted
Inline Feedbacks
View all comments
Cookie e Privacy Policy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su "rifiuta" o la "X" (chiudi) si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su "personalizza" è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare.